Plastici Ferroviari Da Sogno
T. +39 035 077 07 62
Trasformazione Plastici

Trasformazione da Analogico a Digitale

Un plastico ferroviario al passo con i tempi e versatile: è quello che otterrete dal passaggio dal sistema analogico a quello digitale.

Una seconda modalità di restaurazione di un plastico ferroviario è la trasformazione da analogico a digitale. Se avete un plastico ormai vecchio, di impostazione analogica, ormai superata per via dei movimenti limitati possibili, è arrivata l’ora di passare al digitale.

Il sistema digitale prevede un protocollo di gestione (MM per il sistema digitale Märklin a tre rotaie o DCC per tutti gli altri sistemi digitali a due rotaie) in cui l’alimentazione viene fornita in modo costante ai treni, attraverso i binari. Ogni decoder elettronico presente nella locomotiva viene quindi alimentato direttamente dalle rotaie del tracciato. A differenza dai plastici analogici è possibile aumentare o diminuire la velocità e comandare tutte le locomotive in modo indipendente le une dalle altre.

La tecnologia digitale è quindi più complessa proprio perché prevede il controllo di differenti componenti. In aggiunta, anche i singoli componenti possono entrare in funzione in modo separato, come ad esempio fari, suoni o segnali luminosi. Naturalmente, ci sono molti elementi che si possono modificare se si vuole, ma è tutto opzionale. È possibile impostare la velocità massima in modo più realistico, o impostare a piacere i valori dell’accelerazione e della decelerazione di una locomotiva.

Con uno studio attento, un plastico può essere trasformato da analogico in digitale: il tracciato ferroviario e le locomotive possono essere gestiti in modo digitale. Questa trasformazione renderà il vostro plastico ferroviario molto più funzionale ed adattabile.