Plastici Ferroviari Da Sogno
T. +39 035 077 07 62
Ambienti Plastici Ferroviari

Ambientazione dei Plastici

Ambientazione dei plastici: capire l’epoca in cui si sviluppa il vostro modello ferroviario.

Ambientazione dei plastici significa avere differenti periodi per differenti stili ed ambientazioni. Questo implica l’utilizzo di rappresentazioni di locomotive e vagoni delle diverse epoche ferroviarie. Per avere un’idea più precisa della suddivisione delle epoche ferroviarie possiamo far riferimento alla storia delle ferrovie amministrative della Germania.

Tra le caratteristiche per distinguere un’epoca troviamo: il tipo di paesaggio e gli edifici, le caratteristiche tecniche dei trenini e delle locomotive e i diversi segnali ferroviari. Attualmente le epoche ferroviarie sono sei e si suddividono in:

  • Prima Epoca: coincide con la nascita delle ferrovie e i treni a vapore. Tra il 1835 fino al 1925 dove si ha poca unificazione tra le reti ferroviarie. Si ha il completamento della rete ferroviaria (con numerose ferrovie private). Nascono le locomotive per i treni rapidi e le carrozze dei passeggeri di un colore verde e veicoli differenti.
  • Seconda Epoca: dal 1925 fino al 1945 cioè fino alla fine della seconda guerra mondiale. Con i treni a vapore cambiano i regolamenti e la segnaletica che da meccanica diviene anche elettromeccanica e luminosa. Le ferrovie sono controllate dal terzo reich. Vi è un ulteriore evoluzione delle locomotive sempre più tecnologiche ed elettriche, con l’emblema del terzo reich. C’è una parziale unificazione delle carrozze per i passeggeri che diventano di colore verde-marrone. Nascono le carrozze letto e i vagoni ristoranti. Avviene anche la nascita della trazione elettrica.
  • Terza Epoca: dal 1945 al 1970. Avviene la ricostruzione post-guerra e una revisione degli impianti ferroviari tedeschi. Cambiano i treni che via via divengono tutti a trazione diesel ed elettrica. Fino all’eliminazione della locomotiva a vapore con nuove locomotive. È un’epoca di cambiamento in cui la Germania si divide in Repubblica Federale Tedesca. I treni vengono marchiati con la sigla DB, con prevalenza di locomotive diesel ed elettriche e in Repubblica Democratica Tedesca. Le locomotive continuano ad essere costruite anche a vapore e i treni sono marchiati con la sigla DR. Essenzialmente si ha un ammodernamento del parco veicoli e nuovi regolamenti sulla sicurezza.
  • Quarta Epoca: dal 1970 al 1990. Avviene il definitivo passaggio dei treni a trazione diesel ed elettrica. In entrambe le Germanie avvengono i cambiamenti a livello internazionale. Una nuova marcatura delle carrozze passeggeri e dei carri merci, segnali ferroviari e motori dei treni. Si ha una progressiva evoluzione generale del parco macchine con nuovi colori.
  • Quinta Epoca: dal 1990 al 2006. Le reti ferroviarie delle due Germanie iniziano a collaborare fino a diventare un’unica entità a regime privato. Ed è sotto la forma di società per azioni; è un clima di collaborazioni ed adattamenti delle amministrazioni e dei treni con uno schema di colori unificato. Nascono le prime automotrici ad assetto variabile e nascono le prime reti ad alta velocità. Si ha anche una trasformazione stilistica delle stazioni.
  • Sesta Epoca: va dal 2006 ad oggi. Iniziano a circolare le imprese di trasporto private in un clima concorrenziale, sia a livello nazionale che internazionale.

Le epoche ferroviarie sono importanti, in particolare per rispettare i dettagli ed evitare discordanza tra i diversi modelli dei treni, tra il paesaggio e il suo contesto epocale.